CAMPOBASSO – ISOLE TREMITI – ALTILIA – ISERNIA – AGNONE – PIETRABBONDANTE – PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO – PESCOCOSTANZO – SULMONA – CELANO – ALBA FUCENS – L’AQUILA

1°GIORNO – Torino / Milano / Mestre / Trieste / Verona / Firenze / Bologna o altra sede > CAMPOBASSO

Partenza dalla propria sede – pranzo libero in autogrill – in serata sistemazione in hotel a Campobasso – cena in hotel – dopocena Campobasso by night, passeggiata con accompagnatore – pernottamento.

2°GIORNO – Campobasso / Isole Tremiti “le incantevoli Isole Diomedee” km.150

Prima colazione in hotel – escursione giornaliera alle Isole Tremiti – (passaggio marittimo Termoli Isole Tremiti a/r con motonave Tremiti Jet, trasferimento in Barca da San Nicola a San Domino, giro in barca dell’arcipelago delle Tremiti) – pranzo libero – rientro a Termoli – proseguimento per Campobasso – cena in hotel – dopocena passeggiata
con accompagnatore – pernottamento –

oppure

nel caso in cui l’escursione non fosse possibile per avverse condizioni meteo-marine – si effettuerà una escursione giornaliera con guida in Basso Molise con visita di Termoli e Larino

3°GIORNO – Campobasso & Altilia “una piccola città romana nel Molise” km.50

Prima colazione in hotel – al mattino visita di Campobasso con guida (centro Murattiano, Chiese romaniche di S.Giorgio e S.Bartolomeo, Museo Sannitico) – pranzo libero – nel
pomeriggio visita con guida della zona archeologica di Altilia e di un caseificio artigianale famoso per la produzione della tipica mozzarella – in serata rientro in hotel – cena in hotel – dopocena passeggiata con accompagnatore a disposizione – pernottamento

4°GIORNO – Alto Molise / Pietraabbondante / Agnone / Isernia “Museo Paleolitico” km.150

Prima colazione in hotel – escursione giornaliera con guida – visita di visita di Pietrabbondante (complesso archeologico sannita) Agnone (Pontificia Fonderia Marinelli, Chiese, bottega del rame, sosta golosa) – Isernia (Centro storico, Museo Paleolitico, Fontana Fraterna) – pranzo libero – in serata sistemazione in hotel ad Isernia – cena in hotel – dopocena Isernia by night, passeggiata con accompagnatore – pernottamento.

5°GIORNO – Isernia / Parco Nazionale D’Abruzzo – Pescocostanzo “il paese di pietra” – Sulmona km.160

Prima colazione in hotel – partenza per il Parco Nazionale d’Abruzzo – sosta a Pescasseroli nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo – pranzo libero – proseguimento per Pescocostanzo “uno dei borghi più belli d’Italia situato nel cuore del Parco Nazionale della Maiella, passeggiata nel centro storico – in serata arrivo a Sulmona – cena in hotel – dopocena Sulmona by night, passeggiata con accompagnatore – pernottamento.

6°GIORNO – L’aquila / Alba Fucens / Celano km.200

Prima colazione in hotel – escursione giornaliera – al mattino visita di L’Aquila con guida (centro storico, Piazza del Mercato, Duomo, Basilica di Santa Maria di Collemaggio, Fontana delle 99 cannelle, San Bernardino) – pranzo libero – nel pomeriggio visita con guida del sito archeologico di Alba Fucens e di Celano (centro storico e Castello Piccolomini)– in serata rientro in hotel – cena in hotel – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento

7°GIORNO – Sulmona “la città di Ovidio” & Chieti km.120

Prima colazione in hotel – al mattino visita di Sulmona con guida (Piazza del Carmine,
Fontana del Vecchio, complesso dell’Annunziata, Cattedrale di San Panfilo, centro storico, famosa fabbrica di confetti) – pranzo libero – nel pomeriggio visita di Chieti con guida (centro storico, Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo con il famoso Guerriero di Capestrano, Villa comunale) cena in hotel – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento –

8°GIORNO – Sulmona > Firenze / Bologna / Verona / Mestre / Trieste / Milano / Torino o altra sede

Prima colazione in hotel – partenza per il rientro in sede –  pranzo libero lungo il percorso – arrivo in serata.

Quota individuale di partecipazione € 1.050,00
Supplemento singola € 160,00
Riduzione bambini fino a 12 anni in 3°/4° letto € 100,00
Supplemento partenza del 12/8 € 30,00
Assicurazione obbligatoria (incluso annullamento viaggio) € 30,00

La quota comprende: – Viaggio A/R in Autobus GT Lusso
– sistemazione in Hotel 4 stelle con trattamento di
mezza pensione come da programma
– prime colazioni a buffet
– bevande ai pasti
– escursione giornaliera alle Isole Tremiti –
– tassa di sbarco Isole Tremiti
– tasse, I.V.A.
– diritti portuali
– tasse di soggiorno
– accompagnatore per tutta la durata del tour
– escursioni serali –
Non comprende: ingressi (diurni e serali) e quanto non indicato.

• DATE DI VIAGGIO: 21/28 luglio 12/19 agosto

I NOSTRI HOTEL:
CAMPOBASSO
HOTEL SAN GIORGIO o similare – 4 stelle www.hotelsangiorgio.org
ISERNIA
HOTEL EUROPA o similare – 4 stelle www.grandhotel-europa.it
SULMONA
HOTEL SANTA CROCE OVIDIUS o similare – 4 stelle www.hotelsantacroce.com

DOCUMENTO RICHIESTO: CARTA D’IDENTITA’ VALIDA

PLUS inclusi
– escursione giornaliera completa alle Isole Tremiti
– bevande incluse ai pasti
– tasse di soggiorno incluse

COSTI INDICATIVI DI ALCUNI INGRESSI:
Campobasso: Museo Sannitico gratuito
Altlilia zona archeologica gratuito
Isernia: Museo Paleolitico € 2,00
Sulmona: Complesso dell’Annunziata € 3,00
Alba Fucens gratuito
Celano: Castello Piccolomini € 4,00
Chieti: Museo Archeologico Nazionale € 4,00
N.B. Le tariffe degli ingressi potrebbero subire variazioni successivamente alla data di stampa del catalogo.

ORARI E LUOGHI DI PARTENZA IN BUS:
TORINO – C.so Massimo D’Azeglio, 15 – davanti Torino esposizioni ore 05.00.
CHIVASSO – Casello Autostradale A4 Chivasso Ovest ore 05.15.
SANTHIA – Casello Autostradale A4 ore 05.45.
NOVARA – Casello Autostradale A4 Novara Est Punto Blu ore 06.15.
COMO – Via Sportivi Comaschi – Piscina Comunale ore 05.30
VARESE – Piazzale Trieste – Stazione FS ore 05.30
BUSTO ARSIZIO – Casello Autostradale A8 – davanti Q8 ore 06.00
MILANO – Metro Molino Dorino – prima pensilina a sinistra ore 07.00
AGRATE – Casello Autostradale A4 ore 07.30
BERGAMO – Casello Autostradale A4 – Hotel Città dei Mille ore 07.45.
BRESCIA – Casello Autostradale A4 Brescia Centro – davanti Agip ore 08.15.
VERONA – Casello Autostradale A4 Verona Sud – davanti bar Bauli ore 09.30.
MANTOVA – Casello Autostradale A22 Mantova Nord ore 10.00.
PARMA – Casello Autostradale A1 ore 11.00.
REGGIO EMILIA – Casello Autostradale A1 ore 11.15.
MODENA – Casello Autostradale A1 Modena Nord – davanti Holiday Inn ore 11.30.
TRIESTE – Stazione FS ore 06.00.
UDINE – Viale Ledra – davanti Hotel Friuli ore 07.00.
PALMANOVA – Casello Autostradale A4 – parcheggio Mobili Caramel ore 07.00.
PORTOGRUARO – Casello Autostradale A28 – davanti distributore Eni ore 07.30.
MESTRE – Rotonda Marghera – davanti Holiday Inn ore 08.00.
PADOVA – Casello Autostradale A4 Padova Est – Hotel Sheraton ore 08.30.
VICENZA – Casello Autostradale A4 Vicenza Ovest – parcheggio camion ore 09.00.
BOLOGNA – Aeroporto Marconi – parcheggio Bus ore 12.00.
FIRENZE – Casello Auostradale A1 Firenze Nord davanti Hotel The Gate ore 13.00.
AREZZO – Casello Autostradale A1 davanti Hotel Garden ore 14.00.
VALDICHIANA – Casello Autostradale A1 ore 14.30.
CHIUSI – Casello Autostradale A1 Chiusi/Chianciano ore 14.45.
ORVIETO – Casello Autostradale – area di servizio Eni ore 15.15.
ORTE – Casello Autostradale A1 – davanti Hotel Tevere ore 15.45.
ROMA – Stazione Autobus Tiburtina – davanti Caffè Gemini ore 16.45.
A richiesta sono possibili partenze da altri Caselli Autostradali della A1 e A4.
Per minigruppi di minimo 10 persone, su richiesta, sono possibili partenze personalizzate, da altre località.
N.B. – Si invitano i signori passeggeri a trovarsi 15 minuti prima della partenza sul luogo
dell’appuntamento.
Gli orari sono suscettibili di leggere modifiche comunicate con il Foglio Convocazione.

 

Pescocostanzo. Un vero gioiellino del barocco abruzzese. Ricco di Storia e fascino che testimonia un glorioso passato. Imperdibile una passeggiata nel centro storico, in estate per ammirare i davanzali.
Un importante edificio da visitare è la Basilica, edificio costruito nell’XI secolo, ricostruito nel XV secolo e modificato ampliandolo nel XVI secolo. Un maestoso portale costruito in stile gotico è presente nel fianco destro. L’interno è decorato in stile barocco con soffitti costruiti in legno. In fondo alla navata destra c’è una stupenda statua lignea della Madonna del Colle dell’XI secolo. La chiesa, ospita un piccolo museo, che espone delle sculture originarie dal 900 al 1500, argenti e dipinti provenienti dalla scuola napoletana. Il centro del piccolo borgo è Piazza Umberto I dove si affacciano l’ex monastero e numerosi palazzi antichi.
Alla scoperta di Altilia, una piccola città romana nel Molise.
Una piccola città romana incastonata lungo le pendici del Matese ed uno dei siti archeologici più importanti della nostra regione. Sensazioni e suggestioni da provae in un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. In una lettera del 14 marzo 1846 si parla diAltilia-Saepinum in questi termini: “Tutto l’agro è ancora intatto, tutte le porte della città, una di esse ha ancora l’arco intero… Il teatro in Altilia è ben conservato, la strada principale è ancora lastricata da enormi pietre, è completa, ci sono molti mucchi di pietre delle quali è riconoscibile la loro provenienza da edifici e templi e, quanto altro sta nella terra è indescrivibile! Macerie ed iscrizioni sono sparse dovunque… come dappertutto vi sono colonne. È questo un luogo unico!”. Fortunatamente Altilia è ancora un luogo unico nel Molise e poco è cambiato da quando la vide Theodor Mommsen, autore della lettera. Una piccola città romana, edificata nei primissimi anni del I sec. d.C., perfettamente conservata, seppure non completamente scavata. La città conservava, agli occhi del più grande classicista del XIX secolo, le caratteristiche tipiche di un luogo di rovina, così caro alla mentalità romantica dell’epoca, un luogo dove il presente lasciava spazio all’antico dove le abitazioni rurali, costruite appena un secolo prima lungo il decumano e sulla cavea del teatro, si sostenevano grazie alle pietre lavorate dai romani. Da sempre luogo di passaggio, la città fu edificata a valle di una fortezza sannita che già presidiava il percorso tratturale che da Pescasseroli, in Abruzzo, arrivava al pugliese Candela. Le mura e le torri della città, fatte costruire dai figli adottivi di Augusto, Tiberio e Druso, delimitano un’area quadrangolare di circa 12 ettari, costituita dal cuore della vita pubblica: il foro, i resti della basilica, il tribunale, il comitium, la curia, il tempio e un’aula per il culto imperiale. Ma il fascino della città è racchiuso dai segni della vita quotidiana del passato: le fontane, la fullonica (a metà tra una lavanderia e una tintoria), il macellum (mercato della carne e del pesce), le terme, il teatro, le botteghe e le abitazioni.
Entrando da porta Bovianum, l’unica che ancora conserva il suo apparato monumentale con i due prigionieri germanici in catene, si percorre il decumano ancora dotato di basoli pedonali rialzati per non bagnarsi i piedi, proprio come a Pompei e si arriva nella piazza del foro da dove si può attendere, nei pomeriggi d’estate, il passaggio delle mucche che, come in una nuova transumanza, escono dalla città dopo aver pascolato sui prati che ricoprono le aree non scavate.