La “Terra del Fuoco”, come viene definito l’Azerbaijan, è un groviglio di contraddizioni e contrasti…

1°GIORNO – Italia / Baku

Partenza con voli di linea Turkish per Baku – all’arrivo trasferimento in hotel – pernottamento.

2°GIORNO – Baku / Shamakhi / Lahij / Sheki km.350

Prima colazione in hotel – partenza per Shamakhi, una delle città più antiche dell’Azerbaigian che fu capitale dello stato feudale e residenza degli scirvanscià – la sua posizione all’incrocio delle vie carovaniere la fece divenire un grande centro commerciale per gli scambi dei mercati russi, indiani ed arabi – visita della fortezza Gjulistan, il complesso dei mausolei Yeddi Gjumbeze, visita interna della Moschea di Juma – pranzo in ristorante – si attraversa il canyon del Girdimanchay per visitare Lahij, ricco di valori storici e architettonici (Lahij è un antico villaggio con affascinanti marciapiedi, è famoso per l’approvvigionamento idrico medievale e per i sistemi fognari, nonché per le officine tradizionali che producono gioielli, oggetti in rame, tappeti, ceramiche, pugnali e utensili in ferro) – cena in hotel – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento.

3°GIORNO – Sheki /Kish

Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita con guida di Sheki (al mattino visita del Palazzo Sheki Khan, la cui facciata è riccamente dipinta con scene di caccia e di guerra, nonché intricati motivi geometrici e vegetativi – tutte le finestre del palazzo sono in mosaico di vetro veneziano – visita del laboratorio di “Shebeke” per ammirare la lavorazione di queste incredibili vetrate – visita del Caravanserraglio) – pranzo tipico nel caravanserraglio – nel pomeriggio proseguimento nel villaggio Kish con la chiesa più antica del Caucaso risalente al primo secolo e passeggiata sulle colline pedemontane del Caucaso – cena in hotel/ristorante – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento.

4°GIORNO – Sheki / Ganja km.145

Prima colazione in hotel – partenza per Ganja, seconda città dell’Azerbaijan con più di un milione di abitanti e città natale del grande poeta azero Nizami Ganjavi, che ha dato il suo prezioso contributo alla storia della letteratura mondiale – Visita della moschea Shah Abbas, risalente al XVII secolo, il mausoleo di Javadkhan (XIX secolo), la chiesa ortodossa (1815), il mausoleo di Nizami e la “Bottle House”, icona locale di Ganja decorata con 50.000 bottiglie di vetro – pranzo in ristorante – cena in hotel/ristorante – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento.

5°GIORNO – Ganja / Lankaran km.390

Prima colazione in hotel – partenza per Lankaran – pranzo in ristorante lungo il percorso – cena in hotel/ristorante – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento.

6°GIORNO – Lankaran / Astara km.50

Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita con guida di Lankaran – al mattino visita di una piantagione e degustazione di tè – visita ad una famiglia locale per conoscere abitudini, tradizioni e folclore locale – proseguimento per Astara per osservare un fenomeno interessante: la “fontana” di fuoco Yanar Bulag. Il fenomeno avviene abbastanza semplicemente. L’acqua proviene da un tubo di metallo all’interno di un piccolo padiglione, e una fonte di ignizione è nascosta all’interno, quando viene a contatto con l’acqua, il liquido stesso prende fuoco, grazie al suo alto contenuto di metano – pranzo in ristorante – cena in ristorante – serata libera – accompagnatore a disposizione – pernottamento.

7°GIORNO – Lankaran / Gobustan “Patrimonio Mondiale dell’Unesco” – BAKU km. 290

Prima colazione in hotel – partenza per Gobustan – visita del Museo dei Petroglifici (ci sono migliaia di pitture rupestri risalenti all’età della pietra che rappresentano scene di caccia, animali, persone e navi, nonché graffiti lasciati dall’esercito di Alessandro Magno e legionari romani) – nel 2007 Gobustan è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco – visita ai vulcani di fango in un paesaggio lunare – pranzo in ristorante – nel tardo pomeriggio arrivo a Baku – cena in hotel/ristorante – pernottamento.

8°GIORNO – Baku “la capitale dell’Azerbaigian” & Absheron

Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita di Baku, (tour panoramico a piedi della città medievale partendo dal Vicolo dei Martiri, situato sulle pendici più alte del West End della città; con i suoi stretti vicoli e caravanserragli storici, le moschee e il Palazzo Shirvan Shah, patrimonio dell’UNESCO come la Torre della Fanciulla, le imponenti ville dei baroni del petrolio, costruite nel boom del petrolio del 1870-1914 e Martyr’s con le sue splendide viste sulla baia di Baku. Proseguimento per un’ escursione alla Penisola di Absheron con il Tempio di Ateshgah – il tempio del fuoco eterno (questo territorio è noto per un fenomeno naturale, fuoriuscite di gas naturale dal sottosuolo che a contatto con l’ ossigeno danno luogo a fuochi naturali) – Proseguimento a Yanar Dag, a 25 km a nord da Baku, nel villaggio di Mehemmedi. Dal 2007 Yanar Dag è dichiarata area protetta dallo stato. Durante il tragitto vedremo la Torre Quadranqular, una delle antiche torri Absheron situate nel villaggio di Mardakan – pranzo in ristorante – cena in hotel/ristorante – Dopocena Baku by night, tour panoramico con bus privato e guida – pernottamento.

9°GIORNO – Baku / Italia

Prima colazione in hotel – trasferimento in aeroporto – partenza con voli di linea Turkish per il rientro in Italia.

Quota individuale di partecipazione € 1.750,00
Supplemento singola € 300,00
Riduzione bambini fino a 12 anni in 3° letto € 300,00
Tasse aeroportuali (salvo modifiche) € 250,00
Assicurazione obbligatoria (incluso annullamento viaggio) € 50,00

La quota comprende:
– Viaggio A/R Italia/ Azerbaigian con voli di linea Turkish
– trasferimenti aeroporto/hotel e viceversa
– tour Azerbaigian in autobus GT
– sistemazione in Hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione come da programma
– prime colazioni a buffet
– 6 pranzi in ristorante o ristorante
– 1 pranzo in Caravanserraglio a Sheki
– acqua naturale inclusa durante i pasti
– guida professionista locale per tutta la durata del tour
– tasse, I.V.A.
– ingressi in tutti i siti indicati
– accompagnatore dall’Italia in partenza da Roma
– accompagnatore Istanbul/Istanbul o Baku/Baku per chi parte da altri aeroporti

Non comprende: visto, mance, bevande ai pasti (acqua naturale esclusa), visto consolare, e quanto non espressamente indicato.

I NOSTRI HOTEL:
BAKU
HOTEL SAPPHIRE INN o similaree 4 stelle
www.sapphire.az
SHEKI
HOTEL SHEKI SARAY – SHEKI PALACE o similari 4 stelle
www.shekisaray.az
GANJA
HOTEL VEGO o similare 4 stelle
www.vegohotel.com
LANKARAN
HOTEL KHAN LANKARAN o similare 4 stelle
www.xanlankaran.com

ORARIO E LUOGO DI INCONTRO PER I PASSEGGERI IN PARTENZA DA ROMA:
ROMA – ORE 9.15 – AEROPORTO DI FIUMICINO – PARTENZE INTERNAZIONALI – TERMINAL T3 – BANCO TURKISH – INCONTRO CON ACCOMPAGNATORE GUINESS
ORARIO E LUOGO DI INCONTRO PER I PASSEGGERI IN PARTENZA DA ALTRI AEROPORTI:
ISTANBUL in AEROPORTO – ore 16.30 circa del 1° giorno – GATE IMBARCO VOLO TK 334 per BAKU – INCONTRO CON ACCOMPAGNATORE GUINESS

oppure

BAKU in HOTEL – ore 23.00 circa del 1° giorno – INCONTRO CON ACCOMPAGNATORE GUINESS
OPERATIVO VOLI TURKISH DA ROMA:
FCO/IST TK 1862 11.25/14.55
IST/GYD TK 334 17.25/21.05
GYD/IST TK 333 13.10/15.20
IST/FCO TK 1863 17.15/18.50

DOCUMENTO RICHIESTO: PASSAPORTO INDIVIDUALE + visto consolare e-visa.

PLUS inclusi:
– 6 pranzi in ristorante
– 1 pranzo in Caravanserraglio a Sheki
– guida al seguito per l’intero tour
– Baku by night con guida
– tutti gli ingressi previsti sono inclusi

DATE DI VIAGGIO: 25 maggio/2 giugno 20/28 luglio 24 agosto/1 settembre
posti limitati, tour effettuati con massimo 30 persone

La “Terra del Fuoco”, come viene definito l’Azerbaijan, è un groviglio di contraddizioni e contrasti. Un poco Europa un poco Asia, adagiato sul mar Caspio al centro di uno dei crocevia più battuti in antichità, è un connubio di antichi imperi storici e una “nuova” nazione che si sta rapidamente trasformando grazie alla ricchezza dei suoi consistenti giacimenti petroliferi.
La capitale cosmopolita, Baku, conserva un antico nucleo ritenuto Patrimonio dell’Unesco, con architetture abbaglianti del passato e del XXI secolo. Nel semi-deserto circostante ci sono vulcani di fango e curiosi fenomeni di fuoco, e a sole tre ore di macchina i villaggi rurali restano senza tempo, circondati da rigogliosi frutteti e sostenuti dalle imponenti montagne del Grande Caucaso. Scopriremo una cultura antichissima, un presente scintillante, un notevole senso di ospitalità.